Guida alla scelta della crema dimagrante migliore

Poco prima della stagione estiva si assiste ad un notevole bombardamento mediatico in tema di prodotti snellenti e affini: creme per affinare pancia e fianchi, emulsioni specifiche per glutei e cosce, preparazioni cosmetiche e medicinali per buttar gi anche il grasso pi compatto e concentrato. Per possiamo fidarci? Proveremo ora a presentare brevemente ed in linea generale, un piccolo elenco dei prodotti snellenti maggiormente usati .

Prodotti dimagranti effetto crio L’uso di queste particolari emulsioni provoca una sensazione di freddo che si sente per pochi minuti; quest’azione, indotta da specifici ingredienti presenti nella formulazione, dovrebbe sfruttare il potere rassodante e riattivante del microcircolo del freddo. Infatti l’effetto crio sarebbe utile per smuovere e veicolare i liquidi contenuti nel tessuto sottocutaneo permettendone un pi rapido smaltimento.

Prodotti riducenti effetto termogenico Il principio di tutte le prodotti riducenti consiste promuovere lo scioglimento dei grassi accrescendone la solubilit e dunque l’eliminazione. Tale azione sembrerebbe essere potenziata dal calore e per questo molte emulsioni di ultima generazione sfruttano l’effetto termogenico. Durante l’utilizzo di questi specifici prodotti si sente un leggero formicolio accompagnato da un evidente rossore cutaneo e da una forte sensazione di calore.

Creme formulate con caffeina, t verde e/o edera L’azione snellente della caffeina promossa dall’efficace effetto accelerante che ha sul metabolismo dei grassi provocandone la lipolisi, cio il destoccaggio degli accumuli di lipidi, tuttavia per espletare davvero la sua azione necessario che la concentrazione del principio sia piuttosto alta. Il t verde e l’edera hanno invece propriet altamente drenati e si consigliano a chi presenta soprattutto ritenzione idrica.

Fanghi e emulsioni formulate con alghe Queste formulazioni, che siano in crema o fanghi, sfruttano l’azione bruciagrassi delle alghe marine, ricche riserve di iodio, quest’ultimo coinvolto nel processo di accelerazione della metabolizzazione dei grassi. L’effetto riducente forse pi attendibile in relazione alle altre categorie di prodotti gi descritte per l’utilizzo da evitare per chi presenta forme pi o meno gravi di patologie legate alla tiroide.

Tutte le diete pi collaudate e gli integratori pi efficaci leggendo un altro articolo

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *