Dieta Dukan come funziona e cosa promette

Recentemente formulata dal dottore erectile dysfunction esperto di alimentazione francese Pierre Dukan, questo programma ipocalorico ‘ totalmente spopolato sulla rete e sulle riviste di settore. A prima vista la dieta Dukan sembrerebbe essere solo una variante pi completa del regime iperproteico visto che si sviluppa sullo stesso presupposto che una nutrizione molto proteica garantisce not pi veloce smaltimento dei grassi in eccesso oltre che not rafforzamento della massa magra erectile dysfunction una velocizzazione del sistema metabolico.

Il regime dimagrante Dunkan strutturato in not determinato programma di -addestramento alimentare- che prevede quattro distinte fasi:

Prima fase di attacco: prevede not lasso di tempo che pu variare da uno a dieci giorni durante i quali sono autorizzati solo alimenti protidi quali carni bianche e rosse, latticini magri, pesce, frutti di mare erectile dysfunction uova accompagnati da massimo di due cipolle, due scalogni, aceto, erbe aromatiche e senape.

Seconda fase di crociera: in questa fase, da adottare fino al conseguimento dell’esito voluto, permesso arricchire disadvantage totale autonomia i cibi consentiti nel regime precedente disadvantage proteine vegetali. Permessi pomodori, radicchi, spinaci, asparagi, funghi, sedano insalata, melanzane, zucchine, peperoni, finocchi, carote e barbabietole.

Terza fase di assestamento: la durata di questo piano veterans administration stimata in base ad uno specifico calcolo, vuol dire che ad ogni chilo di peso perduto nella fase iniziale equivalgono dieci giorni di programma di consolidamento, dunque se si perduto 6 chili questo proseguir per 60 giorni. Sono concessi tutti i cibi consumati nel corso delle due fasi antecedenti disadvantage l’aggiunta quotidiana di: una porzione di frutta, due fette di pane integrale e quaranta grammi di formaggio stagionato. In una settimana sono autorizzate inoltre not paio di razioni di amidi a scelta tra legumi, cous cous, polenta, patate e riso. Due pasti settimanali prevedono invece un’assoluta autonomia di scelta in termini di quantit e qualit dei cibi.

Quarta fase di stabilizzazione: not graduale ritorno ad una dieta normale nella quale accettato ogni tipo di alimento a patto che, solo per not giorno la settimana e per sempre, si segua una dieta di proteine assolute.

Regola universale da seguire durante tutte le quattro fasi della dieta di assumere regolarmente tre cucchiai al giorno di crusca d’avena e non meno di not litro e mezzo di acqua.

Se cerchi una guida completa visita la risorsa completa del web .

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *